Arte e Cultura

Arte e Cultura
Pinerolo e le Valli

Hallo!

Hallo!

Unisciti ai miei amici

Benvenuti!


Ho-Ho-Ho....

Ho-Ho-Ho....

Che ore sono?

11 ottobre 2012

Baci di dama piemontesi


Oggi occorre un dolcino per tirarsi sù di morale.
Non si preparano in occasioni particolari, durante le feste comandata, si preparano e gustano ogni volta che si ha voglia di golosità, di una coccola per se stessi o da regalare agli altri, per cui si infornano sempre e sempre si trovano nelle pasticcerie.

Qualcuno dice che siano nati da un'idea di rappresentare l'unione tra due bocche, insomma di un bacio, mah! boh. Non lo so, sarà.

Parliamo di baci di dama, ecco.. ci sono due filosofie: chi usa le mandorle, chi le nocciole. Chi usa il cioccolato fondente sciolto, chi la crema gianduja.  Giusto per complicarsi la vita, in Piemonte le ricette subiscono variazioni e variabili da provincia a provincia. Succede così anche nelle altre regioni?


Comunque.. io ho usato le mie nocciole (+ pochissima farina di mandorle) Nel giardino abbiamo un nocciolo, non è gigantesco, produce nocciole piccoline, diventi matto a sgusciarle, ma ne vale la pena perchè sono davvero gustosissime.


Eccole.....




Poi, ho usato del burro che avevo comprato in montagna (ne ho comprato una quantità importante e poi l'ho congelato) da un margaro.


Ed ho usato, per congiungere le due metà, cioccolato fondente + una piccola parte di cioccolato gianduja.
Ho diminuito le dosi del burro, aggiungendo poco latte. Il risultato è stato molto soddisfacente.


Cosa serve:


200 gr. farina 00
150 gr. nocciole sgusciate, tostate, private della pellicina e tritate
50 gr. farina di mandorle o mandorle tostate e tritate
160 gr. di zucchero a velo
160 gr. di burro ammorbidito
1 tuorlo
poco latte
1/2 bustina di lievito.


Per sigillare:


70 gr. di cioccolato fondente
20 gr. cioccolato gianduja


Amalgamare lo zucchero con il burro ammorbidito fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere il tuorlo d'uovo. La farina setacciata al lievito, mandorle e nocciole e poco latte, quel tanto che basta per ottenere un impasto corposo ma non asciutto.


Formare una palla, avvolgerla in pellicola e mettere in frigo per una mezz'ora.


Accendere il forno a temperatura dolce/media 165°/170°


Prelevare un pochino di impasto (dipende da quanto volete sia grandi o piccoli i baci), formare una pallina e disporla sulla placca da forno, ricoperta da carta-forno. Premete ma proprio leggermente. Cuocendo, la pallina tenderà ad allargarsi un pochino.  Continuate fino ad esaurimento della pasta, lasciando un po' di spazio tra una pallina e l'altra.




Cuocere per una ventina di minuti.


Sfornare e mettere a raffreddare su una  gratella. Saranno morbidissimi quando sono ancora caldi, per cui o li prendete con una spatolina o, se li prendete con le mani, abbiate l'accortezza di non premere, sennò li schiaccerete. Raffreddandosi e asciugandosi, diventeranno friabilissimi.




Quando saranno freddi (io questa operazione la faccio il giorno dopo se li preparo di sera, o dopo qualche ora se li preparo di giorno) preparate il cioccolato.


A bagnomaria fate sciogliere i due cioccolati a fuoco bassissimo, mescolando con una spatolina o un cucchiaio di legno.


Prendete una metà, intingetela appena nel cioccolato fuso e caldo e unitela subito ad un'altra metà facendo una pressione lieve.


Ecco i baci di dama piemontesi pronti. 





26 commenti:

  1. acc... per sbaglio avevo messo l'opzione di non consentire i commenti.. influenza? naaa.... inizio a pensare all'alzaimer che avanza.. sigh.

    RispondiElimina
  2. si!!!
    avevo provato...solo per dirti
    Ragazza che baci!!!!
    complimenti...fantastici...non ti preoccupare non è alzaimer ma troppe cose insieme...anche a me succede
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Tesoro! Mi spiace saperti col raffreddore & co. mannaggia! I tuoi baci di dama sono strepitosi, conosco bene le nocciole piemontesi, mio marito mi riempie casa quando torna dalle tue terre:))L'ultima è stata una torta di Cuneo morbida e piena zeppa di nocciole favolose! Ti faccio i miei miglior auguri di un sereno Natale e uno splendido anno nuovo!A presto e bacioni!

    RispondiElimina
  4. Cara, mi dispiace per la salute malconcia! Questi baci sono senza dubbio deliziosi! Senti ma x caso conosci i baci di Sanremo? Sono un dolcissimo ricordo dell'infanzia e sono tanti tanti anni che non ne mangio ... mmmm ... crisi d'astinenza in arrivo!

    RispondiElimina
  5. Si Manu. Li conosco ma non li ho mai fatti, sono diversi però..si fanno anche con panna,miele ..ma sai che hai fatto venire voglia anche a me? Dopo le feste ci provo! bell'idea. smack

    RispondiElimina
  6. I baci di dama sono uno dei dolci piemontesi che preferisco, forse anche l'unico!! L'unica volta che li ho preparati li ho fatti con le mandorle e il cioccolato sciolto, ma anche la tua versione è buonissima e non è da sottovalutare che è tutto a km0..sei stata bravissima!! Ti abbraccio forte, riprenditi presto

    RispondiElimina
  7. Cara..Su si le propri bun!ne?
    Bravissima come sempre!Passa a trovarci,abbiamo aggiornato i premi per il contest

    RispondiElimina
  8. Adoroooooooooooooo i baci di dama, e ituoi mi sembrano MAGNIFICI!!!! Se ti svelo l'ingrediente della prossima vellutata me ne mandi qualche kg???
    Ahahaha!!!! Spero che la nefasta influenza ti abbandoni presto, riguardati. Bacioni

    RispondiElimina
  9. Carissima, cosa combini? devi stare bene in questi giorni, ora si sta ai fornelli, si fanno compere per Vigilia e Natale quindi recupera le forze! buonissimi questi baci.
    a presto, Valentina

    RispondiElimina
  10. Ma sai che non li ho mai fatti?
    La tua ricetta è spiegata benissimo, quindi penso che prossima settimana li farò.
    Bacioni

    RispondiElimina
  11. stra buonissimi e sono fantastici beato chi li mangiera e ti faccio tantissimiii auguri un bacione :)

    RispondiElimina
  12. BAtù, ne sono ghiottissima, quanto mi piacciono!!!!!

    RispondiElimina
  13. buoni li adoro , l'ho provati anni fa a farli e sono venuti benissimo. Bravissima


    Baci Laura
    http://paneeolio.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. me ne mangerei un tot, per tirarmi su... ma come si fa ad ammalarsi pochi giorni prima di Natale?

    RispondiElimina
  15. coff-coff.. non ne posso più. non guarisco :-(

    RispondiElimina
  16. Bellissimi, assolutamente bellissimi!!!

    RispondiElimina
  17. Buoni, buoni, buoni e ancora buoniiiiii!!!! =)

    RispondiElimina
  18. belli e stragolosi, ti sono venuti benissimo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  19. fantastici e golosi! anche a me servirebbe una coccola cosi' oggi che il tempo e' un po' nuvolo! abbraccio
    Giulia

    RispondiElimina
  20. Ciao. Ho dato una sbirciatina alle tue ricette e le trovo davvero interessanti. Anche il blog è molto carino e ben strutturato.
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori, così da oggi passerò spesso a leggerti e a commentare.
    Se ti va, passa anche tu nel mio blog di cucina.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  21. oh that’s gorgeous! need to make that soon!
    beautiful photos as always!

    RispondiElimina
  22. Direi un classico che mangerei al'infinito, davvero ottimi!
    A presto
    Gialla

    p.s. se ti va, è in corso un'iniziativa tutta sul tema del rosa per la LILT e la prevenzione del tumore al seno, qui trovi tutti i dettagli:
    http://giallatraifornelli.blogspot.com/2012/09/la-rete-in-rosa-per-la-prevenzione-del.html

    RispondiElimina
  23. grazie mille per la ricetta, inserita nel contest! ti aspetto con altre ricette;)

    cari saluti

    toldina

    RispondiElimina
  24. Ciao carissima..come stai?spero meglio
    questi biscotti sono super golosi e tra i miei preferiti
    in bocca al lupo per il contest!!
    baci

    RispondiElimina
  25. Ciao a tutti! sto meglio Enza grazie di cuore :-)
    Gialla: vengo a trovarti :-)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, ahimè, perchè arrivano valanghe di spam. Quindi se non lo vedi pubblicato subito, non preoccuparti!

Buona giornata!
Batù

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...